2008 01-05

(DAM) L’ANNULLAMENTO DELL’AGGIUDICAZIONE DETERMINA L’INEFFICACIA DEL CONTRATTO DI APPALTO STIPULATO (Consiglio di Stato, sez. V, sentenza del 12 febbraio 2008 n. 490)

by

Con la decisione n. 490 del 12 febbraio 2008, il Consiglio di Stato affronta un importante aspetto relativo agli effetti dell’annullamento dell’aggiudicazione sul contratto già stipulato con la (illegittima) aggiudicataria e in corso di esecuzione. In tale occasione, il Consiglio di Stato ha avuto modo di ribadire la tesi della cosiddetta inefficacia successiva, la quale “ha anche il pregio di far salve le prestazioni rese”, affermando che: a) l’annullamento dell’aggiudicazione in sede giurisdizionale, allorché questa intervenga dopo la stipula del contratto di appalto, comporta che quest’ultimo diviene inefficace; b) la teoria della cosiddetta inefficacia successiva non estende i suoi effetti alle prestazioni medio tempore eseguite, in modo che l’impresa appaltatrice ha diritto al pagamento delle prestazioni eseguite e delle infrastrutture già interamente realizzate sulla base del contratto. MG Si segnala che la sentenza è a Vs. disposizione e potrà essere richiesta contattando lo studio. Sarà sufficiente aprire la pagina “contatti”.