2020 28-07

(DA) L'ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO SI APPLICA ANCHE PER GLI APPALTI PUBBLICI (Cons. Stato Adunanza Plenaria 02.04.2020 n. 10 )

by

Le esigenze di accesso civico generalizzato assumono, secondo la sentenza resa in Adunanza Plenaria, una particolare connotazione, perché costituiscono la “fisiologica conseguenza dell’evidenza pubblica, in quanto che ciò che è pubblicamente evidente, per definizione, deve anche essere pubblicamente conoscibile”. In un "quadro evolutivo" individuato dal Consiglio di Stato, 2l’accesso generalizzato, quale via elettiva della trasparenza, soddisfa dunque ampiamente questo diffuso desiderio conoscitivo finalizzato alla garanzia della legalità nei contratti pubblici, che è per così dire la rinnovata e moderna cifra dell’evidenza pubblica non solo nella tradizionale fase dell’aggiudicazione ma anche nell’esecuzione, dovendo questa, come detto, rispettarne specularmente condizioni, contenuti e limiti". Pertanto, si legge nella sentenza, l’accesso civico generalizzato deve intendersi consentito non solo per gli appalti pubblici, ma in quanto connaturato all’essenza stessa dell’attività contrattuale pubblica, e soprattutto in relazione a quegli atti rispetto ai quali non vigono i pur numerosi obblighi di pubblicazione previsti. In conclusione, viene tuttavia precisato che resta ferma la verifica della compatibilità dell’accesso con le eccezioni relative a tutela degli interessi-limite, pubblici e privati, previsti da tale disposizione, chiarendo che sarà possibile e doveroso evitare e respingere richieste manifestamente onerose o sproporzionate e, cioè, tali da comportare un carico irragionevole di lavoro idoneo a interferire con il buon andamento della pubblica amministrazione; richieste massive uniche, contenenti un numero cospicuo di dati o di documenti, o richieste massive plurime, che pervengono in un arco temporale limitato e da parte dello stesso richiedente o da parte di più richiedenti ma comunque riconducibili ad uno stesso centro di interessi; richieste vessatorie o pretestuose, dettate dal solo intento emulativo, da valutarsi ovviamente in base a parametri oggettivi. (MA)